Associazione Meridies

scmeridies-e1433799583276Il gruppo denominato MERIDIES si costituisce nel 1987 grazie ad alcuni giovani che, amanti e praticanti delle attività sportive e ricreative fin dalla più tenera età, hanno sentito l’esigenza di collaborare attivamente allo scopo di riunire in un unica grande famiglia gli amatori di tutti gli sport: l’Associazione organizza subito squadre di calcio, pallavolo, pallanuoto e tennis-tavolo, incoraggiando giovani e meno giovani a seguire le vie della palestra.

Dopo i primi anni, le varie esperienze di volontariato (pure personali) dei soci fondatori alimentano la voglia di porre in essere opportunità di aggregazione e di socializzazione che vanno oltre lo sport, sempre con finalità sociali e con l’intento di offrire anche ai più bisognosi tutta l’assistenza possibile tanto morale che materiale.

D’altronde, fin dalla costituzione del primo gruppo associativo, le attività promosse hanno il fine di aiutare le persone a scoprire un rapporto tra di loro, a realizzare un contatto e un confronto che le aiuti a scoprirsi, ad apprezzarsi per quello che esse sono, a rispettarsi e ad accettarsi nei loro pregi e nei loro limiti.

Mantenendo questa ‘mission’, nel 1992 il gruppo diventa giuridicamente S.C. Meridies-Associazione No Profit, amplia il suo oggetto sociale e da quel momento dà inizio anche a progetti formativi in diversi settori.

In ambito sportivo: realizza corsi di avviamento agli sport Calcio, Calcio a Cinque, Pallavolo, Pallacanestro, Tennis-Tavolo; attua itinerari educativi e ricreativi specifici attraverso Centri Fantathlon (creatività, fantasia e gioco per bambini dai 5 ai 9 anni) e Giocasport (polisportività nel gioco per ragazzi dai 10 ai 14 anni); forma animatori, istruttori e dirigenti; nel 1998 tiene il 1° Corso di Psicometodologia dello Sport per istruttori, dirigenti ed atleti; nella primavera 1999 svolge il corso formativo per animatori di oratorio; fino al 2005 si occupa di ereditare l’organizzazione e la realizzazione delle tradizionali attività estive nella zona di piazza Cavour e dintorni (Catania) denominate Grest-Estate Ragazzi e cominciate dalle iniziative di volontariato nate nel 1991; dal 1999 al 2003, agli ottimi riscontri ottenuti socialmente attraverso lo sport si aggiungono notevoli risultati conseguiti nei tornei del C.S.I. (Centro Sportivo Italiano), del P.G.S. (Polisportive Giovanili Salesiane) e della F.I.P. (Federazione Italiana Pallacanestro), arrivando a partecipare anche a tornei regionali e nazionali.

In ambito artistico-musicale: tra il 1992 e il 1996, la Musica e l’Arte diventano importanti strumenti formativi e vengono poste le basi per realizzare un progetto avente finalità di sensibilizzazione all’ascolto e alla pratica musicale; nel marzo 1997, nasce l’Accademia Musicale “note… che si notano” con l’avvio immediato del corso di pianoforte, a cui si aggiunge subito dopo quello di chitarra classica, e si ribadisce che la regola fondante dell’accademia sia la formazione di qualità attraverso l’organizzazione didattica dei corsi di Musica Classica in lezioni prevalentemente individuali; nel 2002 viene fondato anche il settore musicale Moderno, avente le medesime caratteristiche del Classico, con lezioni individuali e affidamento dei corsi a bravi didatti scelti fra musicisti professionisti; sempre nello stesso anno, si apre il corso di canto tenuto da una docente con brevetto ‘VoiceCraft’; mentre nel 2003 vede la luce “TuttArte”, il concorso musicale che negli anni successivi sarà ritenuto dai critici uno dei concorsi meglio organizzati della Sicilia; a partire dal Gran Gala di Fine Anno Accademico del 2006, vengono prodotti spettacoli con protagonisti allievi ed insegnanti; nell’anno accademico 2009-2010 si inaugura l’Alta Formazione Musicale e cominciano così le Master Class, tenute da docenti-musicisti di chiara fama nazionale ed internazionale; nel 2010 parte il servizio di Musicoterapia.

In ambito editoriale-multimediale: nel 1999 l’associazione Meridies conclude un accordo di cooperazione con la Produzione Criluge (web editing) per implementare progetti nel settore della comunicazione a partire dalla pubblicazione di una rivista associativa cartacea rivolta agli associati; viene sperimentata, per tutto il 2004, la nascita di una nuova rivista cartacea con l’obiettivo di diventare editori di una testata giornalistica registrata; il 15 Gennaio 2005 la rivista “Corridoio – porte d’interferenza” viene registrata al Tribunale di Catania fra le riviste sia per quel che concerne il cartaceo sia per la parte on line; nel 2007, come Produzione Criluge-Meridies, viene dato il via al Circuito editoriale-multimediale meridies.noteinternational.com, che annovera tanti servizi gratuiti per gli utenti di internet.

In ciascuna iniziativa, l’associazione Meridies pone sempre al primo posto la finalità di costruire un gruppo che, nella diversità dei ruoli e delle età, tenda a realizzare una comunità aperta a tutti. Infatti, il risultato a cui si guarda è essenzialmente quello della crescita delle persone, e nella loro individualità e nel loro essere gruppo. Vivendo infatti in un territorio, l’associazione diviene servizio per le persone, in particolare per le persone più deboli, a cominciare dai più giovani. E per servire meglio il prossimo, essa ha da sempre ricercato contatti con tutte quelle realtà che incidono positivamente nella società poiché, in ultima analisi, non bisogna essere soli, ma cooperare!

Proprio per questo motivo, sono tante le attività, i progetti e le iniziative che l’Associazione Meridies ha promosso e realizzato nel tempo insieme ad altri attori socialmente attivi: Comuni, Provincia Regionale di Catania, Università di Catania, Centri Sociali, Associazioni, Enti di Promozione Sociale, Parrocchie, ecc.

In virtù della ‘mission’ associativa e delle sue conseguenze in termini di obiettivi, pertanto, i soci possono continuamente agire a 360 gradi alla ricerca di azioni che vengono poste in essere sempre con l’ausilio di collaboratori competenti ed esperti dei nuovi settori associativi e della gestione delle iniziative.